lunedì 30 luglio 2012

il post triste

una bambina con i reni che non funzionano.
un anno in ospedale.
poi va a casa. comincia una vita 'normale'.
ma con la dialisi. a giorni alterni.
pesa 5 chili e mezzo. a 18 mesi. mangia ma non beve. chè non può fare la pipì.
aspetta di arrivare a 8 chili. per entrare in lista d'attesa. per dei reni nuovi.

la madre mi racconta tutto questo col sorriso.
e io mi chiedo come ha fatto a conservarlo quel sorriso.

e io mi chiedo come farà, a conservare quel sorriso. quando sua figlia arriverà agli 8 chili. finalmente.
e aspetterà. e pregherà.
e la sera si addormenterà sperando che arrivi un rene per sua figlia.

non c'è giustizia in tutto questo.

27 commenti:

  1. E volte non si capisce come certe sfighe ingiuste rendano alcune persone incredibilmente in grado di continuare a sorridere.
    Ma per fortuna che lo fanno.

    RispondiElimina
  2. no, non c'è. ma sono le persone come quella madre quelle che bisogna ammirare...

    RispondiElimina
  3. Un motivo in più per iscriversi:
    http://www.doniamo.org/testimonial/
    Basta un francobollo alla fine.
    m.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho scaricato il modulo, domani lo mando. io sapevo bastasse un foglio di carta nel portafogli con una dichiarazione, ma in effetti così è 'ufficiale'.
      e lo so che tu passi di qui per farti due risate, ma ogni tanto..
      bacio

      Elimina
    2. Brava. Che poi è solo grazie alla rete del dono che molti piccoli ce la fanno. Come R. che 3 anni fa, a soli 6 mesi ha ricevuto il suo fegato nuovo, dopo 2 mesi di attesa. R. alias Superbimbo ora sta bene, anzi benissimo. E sono fiera di essere amica della sua mamma perché lei ha avuto una forza non indifferente e ora spende gran parte del suo tempo per aiutare gli altri bimbi in attesa.
      Lei è http://forkidsforlife.org/about/civuolefegato/
      p.s. per la cronaca anche lei era a Catania con me per conoscere v.
      p.p.s E guarda che lo so che non sei solo chiacchiere e Ibiza e che sai essere seria anche tu quando ci vuole ;)

      Elimina
    3. annalisa, giusto?
      io comunque la leggo a lei, in silenzio.

      dille di fare il banner del sito forkidsforlife, che lo mettiamo sul blog.

      Elimina
    4. giusto, lei :)
      ora glielo twitto

      Elimina
  4. "L'ingiustizia in qualsiasi luogo è una minaccia alla giustizia dovunque."

    RispondiElimina
  5. non c'è giustizia ma a volte ci sono mamme così.. e non dico che compensino l'assenza di giustizia ma ti danno un po' più di forza per sperare di arrivarci, prima o poi, a dire "ce l'ho fatta".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non lo so. io penso solo che sia una schifezza. poi la forza la troviamo tutti, ma non dovrebbe succedere e basta. non ai bambini.

      fattici seguire, metti la finestrella di google friend sul blog.
      o quello che ti pare.

      Elimina
  6. E c'è ancora gente che pensa.
    "Io non dono gli organi perché non voglio essere 'svuotato'"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma chi lo dice?!
      Te prego. Manco fossi "Pasqualino" e "Pasqualina"?
      Recuerdi secca?

      Elimina
    2. l'ignoranza.
      lascia senza parole.

      Elimina
    3. sono teste di cazzo.
      come chi preferisce morire piuttosto che ricevere una trasfusione di sangue.
      e c'è gente che ha lasciato morire i propri i figli per lo stesso motivo.
      schifo.

      Elimina
    4. Giusto cosi. L'ignoranza è SEMPRE una colpa. E funge da controllo demografico.

      Elimina
  7. Buongiorno a tutti.
    Mi intrometto.

    Sono la mamma di Superbimbo, citato da MamiAtHeart.
    Volevo solo ringraziarvi, per aver speso anche solo un pensiero per i bambini in attesa di trapianto e per i loro genitori che, talvolta vorrebbero mollare la presa, ma non possono.

    Sui luoghi comuni correlati alla donazione degli organi si potrebbe scrivere un pamphlet - il che sarebbe onestamente un'idea simpatica adesso che ci penso ;)

    v. se dici sul serio in merito al banner, contattami annalisagennaro[at]yahoo.com. Sarebbe stupendo :)
    A tutti voi un abbraccio stretto.
    (Grazie Mami)

    a.
    civuolefegato.wordpress.com
    forkidsforlife.org

    RispondiElimina
    Risposte
    1. innanzitutto non ti stai intromettendo, chè si parlava di te più su.

      poi. io ti leggo, ma in silenzio. con storie difficili e belle e dolorose e 'pesanti' come la tua mi sento sempre una cretina a dire la mia. ma ti ammiro, tanto.

      per il banner mò ti scrivo.

      un abbraccio. a te, al principe e a superb.

      Elimina
  8. l'abbraccio arriva da tutti, credo sia anche superfluo dirlo, ma lo dico. Ho avuto anche io un esperienza simile, non con uno dei miei figli, ma con mio marito. doveva fare il trapianto di fegato ma non ce l'ha fatta e credetemi se vi dico che quando aspetti una cosa così una delle cose più brutte è che devi sperare che qualcuno di compatibile muoia per far vivere chi ami. E' stata una delle sensazioni più terribili che ho provato in vita mia..aspettare che il telefono suoni, mentre per un altra famiglia quello squillo è significato dolore..io spero con tutta me stessa che arrivi il giorno in cui la medicina ha sostituito gli organi umani con organi artificiali, come già si inizia a fare con il cuore. tanti, tanti auguri alla mamma di questa bambina, all'altra e a tutti i genitori che soffrono sorridendo.

    RispondiElimina
  9. Credo che quel sorriso sia la colonna che regge tutto. No, non c'è giustizia e mi allineo alla speranza di mgg64

    RispondiElimina
  10. Quante mamme vedo che hanno le palle da leoni e la dolcezza di nonne.
    Storie che non dovrebbero accadere mai. Comunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. storie che io non vorrei neanche sentire, vigliacca.

      Elimina